pattada

Pattada è un comune di 3300 abitanti della provincia di Sassari.

Sorge sul versante sud del colle di San Gavino, che dai suoi 828 m. di quota permette di osservare un panorama mozzafiato che abbraccia buona parte del nord Sardegna.

Conosciuto in tutto il mondo per la produzione artigianale del coltello a serramanico, sa resolza, il paese di Pattada è una meta sempre frequentata da turisti in qualsiasi periodo dell'anno ma, in particolare, in estate grazie al suo particolare clima.


luoghi d'interesse

Pattada, al suo interno, offre diversi luoghi che meritano una visita: già all'uscita dell'hotel ci si trova nella caratteristica Piazza dei Poeti di Sardegna abbellita dalle sculture e fontane di Pinuccio Sciola. Nel centro storico son varie le chiese da visitare; alcune di queste conservano altari lignei di pregevole fattura, segnaliamo quello cinquecentesco della chiesa di San Giovanni e quello della Trinità nella parrocchiale di Santa Sabina.

Passeggiando per il centro storico si possono notare i vari interventi architettonici che hanno trasformato l'aspetto di Pattada nel ventennio a cavallo del 1900: varie case in stile liberty, tra le quali spicca "su Palatu 'e Manuelle' (l'attuale municipio), le fontane monumentali, il mercato pubblico (oggi sede del Museo del Coltello) e la piazza principale: Su Pebianu - piazza d'Italia.

Una passeggiata a Pattada non può che concludersi al Parco Salvatore Pala, un parco cittadino di oltre venti ettari nella parte più alta del paese con viali pedonali, un parco giochi, spazi per lo sport all'aperto e il relax.

Se invece ci si sposta al di fuori del centro abitato sono due i luoghi che meritano sicuramente una visita: Monte Lerno e su monte 'e Subra.

Monte Lerno, che raggiunge i 1094 m di quota, ospita una riserva naturale protetta con boschi di lecci secolari, corbezzoli, querce da sughero, agrifogli e tassi. Di recente vi sono stati reintrodotti il muflone e il cervo sardo, mentre, sulle cime è facile vedere sia il germano reale che l'aquila reale.

Ai piedi del monte l'omonimo lago con a riva il nuraghe complesso "Lerron" col villaggio.

Su monte 'e Subra è la catena montuosa che occupa l'intero il panorama sud di Pattada: le sue cime sfiorano i mille metri d'altitudine.

È il posto ideale per gli amanti dell'escursionismo, son presenti vari percorsi da percorrere a piedi, in bici o a cavallo alla scoperta dei vari "tesori" archeologici e naturalistici che conserva.

Nel territorio si segnalano anche: le fortezze nuragiche "Sas Domos de sa Terra" e " Su Casteddu 'e Olomene" e la strada di epoca romana.

eventi

Sono tanti gli eventi pubblici che si svolgono a Pattada nel corso di un anno.


16 luglio: Beata Vergine del Carmelo, sas Banderas in processione a cavallo.

19 luglio: Escursione a cavallo.

25 luglio: V Palio dei Comuni del monte Acuto, ippica al galoppatoio Sololche.

2 agosto:  Sa die de sos pastores.

11 agosto: Time in jazz. Alle 18 in piazza san Giovanni Dino Rubino in concerto.

11 agosto: Sagra de sas pellitzas

22 agosto: VI Palio degli asinelli.

29 agosto: Santa Sabina, la festa patronale. Di mattina sas Banderas in processione a cavallo, la sera sfilata di gruppi folkloristici e balli sardi.

30 agosto: per la festa di Santa Sabina: Modena City Ramblers in concerto.